Krill Oil: benefici per la salute, la nutrizione, e gli effetti collaterali

Posted on

 Krill Oil: benefici per la salute, la nutrizione, e gli effetti collaterali
olio di krill, un relativamente nuovo supplemento che la gente usa per le stesse ragioni che utilizzano olio di pesce, è una grande fonte di acidi grassi omega-3 sani. prove mediche mostra che l’olio di krill può aiutare a ridurre i livelli del cosiddetto colesterolo “cattivo”. Può anche aiutare con dolori articolari e aiutare con generalmente con l’abbassamento dell’infiammazione.

Anche se l’olio di krill non è così facilmente disponibile come olio di pesce, si può trovare nella maggior parte dei negozi di alimenti naturali e on-line, per lo più in capsule, ma di tanto in tanto in forma liquida. Ecco tutto quello che c’è da sapere su olio di krill al fine di determinare se si tratta di qualcosa che si desidera aggiungere alla vostra routine quotidiana.

Che cosa è olio di Krill?

Krill sono piccole creature simili a gamberetti trovano quasi ovunque negli oceani del mondo. Sono crostacei, il che significa che sono in relazione gamberetti, granchi, aragoste, gamberi, e anche cirripedi.

La parola “krill” è norvegese per “pesci piccoli di pesce”, e krill sono in realtà piccole. La più grande krill è lungo solo circa 2 pollici. Un sacco di animali mangiano krill, inclusi pesci, balene, pinguini e altri uccelli marini e foche. La maggior parte di krill che vengono pescate viene commercialmente dall’Antartide e dal Pacifico nord, e in Giappone è mietitrice più importanti del mondo di krill.

Per fare l’olio di krill, i produttori di estrarre l’olio, di solito con la cottura e poi premendo il krill. E ‘anche possibile estrarre olio di krill da krill raccolte tramite le centrifughe. Ciò può essere fatto a bordo dei pescherecci o sulla terraferma. Alcuni produttori utilizzano anche solventi chimici per separare l’olio dal krill.

Nutrizione

Poiché l’olio di krill è un tipo di olio di pesce, ha un profilo nutrizionale simile ad altri tipi di oli omega-3 acidi grassi elevati. Ad esempio, ha circa 14 calorie per cucchiaio ed è più basso di grassi saturi rispetto ad altri tipi di olio, con circa 3 grammi per cucchiaio. E ‘ad alto contenuto di grassi monoinsaturi e polinsaturi.

La gente prende l’olio di krill, perché è ricco di acidi grassi omega-3, che si trovano nel pesce e in alcuni prodotti vegetali, come i semi di lino.

I due principali omega-3 acidi grassi presenti nell’olio di krill sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA).

EPA e DHA ogni svolgono un ruolo importante nei vostri vari sistemi del corpo, tra cui nel vostro cervello, gli occhi, il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario. Il corpo produce un po ‘di entrambi EPA e DHA, ma non molto, quindi è importante per ottenere dalla vostra dieta.

I benefici potenziali per la salute

Anche se l’olio di krill è relativamente nuovo per l’industria degli integratori (olio di pesce, olio di fegato di merluzzo in particolare, è stato intorno per molto più tempo), i ricercatori hanno preso uno sguardo abbastanza vicino ai suoi effetti sulla salute e benefici per la salute. Ecco una carrellata dei potenziali benefici per la salute specifici di olio di krill e come la ricerca confronta con olio di pesce.

Livelli di colesterolo e malattie cardiache

Molti studi dimostrano che mangiare un sacco di pesce in grado di proteggere dalla malattia di cuore, soprattutto da abbassare i livelli del cosiddetto colesterolo cattivo e riducendo l’infiammazione. I ricercatori hanno studiato se l’assunzione di supplementi di olio di krill avrebbe lo stesso effetto.

Uno studio pubblicato su The Journal Nutrition Reviews ha concluso che la supplementazione di olio di krill può ridurre di due tipi di colesterolo “cattivo”, lipoproteine a bassa densità di colesterolo e trigliceridi, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare gli effetti. Un altro gruppo di ricercatori, scrivendo per la rivista medica Farmacia Ospedaliera , ha esaminato la scienza dietro olio di krill e ha concluso che si tratta di un integratore promettente, ma ancora non dimostrata.

Pertanto, la linea di fondo è che l’olio di krill può aiutare con il colesterolo e le malattie cardiache, ma è ancora da dimostrare per quelle condizioni mediche.

Artrite

Omega-3 acidi grassi infiammazione più bassa nel corpo, che può aiutare le persone con artrite. Anche in questo caso, gli studi hanno dimostrato questo effetto nelle persone con una dieta ricca di pesce, e gli scienziati stanno iniziando a esplorare se l’olio di krill potrebbe anche avere questo effetto.
Un rapporto pubblicato nel PLoS One guardato le persone con lieve dolore alle articolazioni del ginocchio in un trial clinico che rispetto olio di krill a un placebo. I ricercatori hanno arruolato 50 adulti di età compresa tra 38 e 85 che hanno avuto al ginocchio lievi dolori articolari e dividerle in due gruppi. Un gruppo ha consumato 2 grammi al giorno (un po ‘meno della metà di un cucchiaino) di olio di krill, mentre l’altro gruppo ha consumato un placebo identico aspetto e identico-degustazione. Coloro che hanno consumato l’olio di krill per 30 giorni ha mostrato più miglioramenti nel dolore e rigidità rispetto a quelli che ha ottenuto il placebo.

Infiammazione

Ulteriori studi di olio di krill specifico e gli acidi grassi omega-3, più in generale che sono stati eseguiti su entrambi gli animali e le persone hanno anche dimostrato alcuni effetti sui marcatori di infiammazione.

Ridurre i livelli di infiammazione nel complesso può avere un effetto positivo su più di articolazioni, può anche contribuire a ridurre il rischio di molte malattie gravi tra cui le malattie cardiache, cancro, malattie autoimmuni, e persino depressione. Tuttavia, non è ancora chiaro se consumo di integratori di olio di krill può aiutare a tali condizioni, e anche se lo fa, quale dosaggio sarebbe necessario che gli effetti benefici.

Sindrome premestruale e periodo Pain

Ci sono alcune prove che l’olio di krill può aiutare le donne a gestire i sintomi della sindrome premestruale (PMS) e dolori mestruali. Lo studio , pubblicato in Medicina alternativa Review , ha esaminato una determinata marca di olio di krill, Nettuno Krill Oil, e confrontato con olio omega-3 pesci. Un totale di 70 donne ha preso sia l’olio di krill o l’olio di pesce per tre mesi.

L’analisi dei dati ha mostrato che le donne che assumono l’olio di krill sono stati meno probabile che le altre donne a rivolgersi ai farmaci over-the-counter come l’ibuprofene e paracetamolo per gestire il loro dolore periodo. I questionari destinati a valutare i sintomi della sindrome premestruale anche mostrato un miglioramento nel gruppo delle donne che assumono olio di krill.

Krill Oil vs olio di pesce

Le società di marketing olio di krill sostengono che è superiore a olio di pesce in diversi modi. In sostanza, l’olio di krill si dice che sia più biodisponibile, che significa che è più facile per il vostro corpo da usare. E ‘anche detto di essere superiore in astaxantina , un composto antiossidante che può aiutare il vostro corpo a difendersi dalle tossine negli alimenti e nell’ambiente.

Fare queste affermazioni Hold Up? I risultati sono contrastanti.

Almeno due diversi studi hanno concluso che l’olio di krill può essere più biodisponibile di olio di pesce, ma entrambi i gruppi ha detto sono necessarie ulteriori ricerche. Un altro studio ha detto che non è significativamente più biodisponibile.

Per quanto riguarda l’astaxantina, la ricerca ha dimostrato che l’olio di krill contiene più astaxantina di olio di pesce (che è logico, perché l’astaxantina è il composto che dà krill, gamberetti, salmone e la loro colorazione rossa). Tuttavia, non è chiaro quali effetti la salute astaxantina in più potrebbe avere se assunto sotto forma di un supplemento di olio di krill (in contrapposizione a mangiare il pesce intero che contiene il composto astaxantina).

Chi dovrebbe prendere Krill Oil?

esperti nutrizionisti consigliano la maggior parte delle persone a mangiare almeno due porzioni di pesce non fritto a settimana. Tuttavia, molte persone non si ottiene abbastanza pesce nella loro dieta.

Se siete uno di loro, si potrebbe prendere in considerazione l’assunzione di integratori di olio di krill.

La ricerca ha dimostrato che l’olio di krill probabile che vi aiuterà aumentare i livelli degli importanti omega-3 acidi grassi EPA e DHA.

olio di krill è principalmente disponibile in capsule e produttori tout che, come uno dei suoi vantaggi potabile olio di pesce liquido da un cucchiaio (invece che in gelcaps) non fa appello ad alcune persone a causa del suo sapore forte. Inoltre, i produttori di olio di krill si vantano che i loro prodotti non portano a “rutti di pesce”, un problema notato da alcune persone che prendono un sacco di olio di pesce.

Effetti collaterali

Le persone che prendono l’olio di krill si riportano alcuni effetti collaterali occasionali che non sono in genere grave, ma può essere scomodo o spiacevole. Questi potenziali effetti collaterali includono:

  • rutti di pesce e un sapore di pesce in bocca
  • pirosi stomaco acido (spesso accompagnata da rutti pesce)
  • puzzolente, respiro di pesce
  • mal di stomaco
  • nausea
  • feci

Se si verifica uno di questi effetti collaterali, interrompere prendere il supplemento e si rivolga al medico. Ci può essere una marca diversa o una diversa forma di omega-3 integratore di acidi grassi che funziona meglio per voi.

Quando si dovrebbe evitare Krill Oil

Mentre l’olio di krill in generale è sicuro, non è giusto per certe persone a prendere. Evitare di olio di krill se si dispone di:

  • un’allergia allergia frutti di mare o pesce (olio di krill contiene crostacei, che sono una forma di frutti di mare e possono essere contaminazione incrociata con olio di pesce)
  • un disordine della coagulazione che ti ha prendere un farmaco come il Coumadin (warfarin) come olio di krill può rendere il sangue meno probabilità di coagulo

Inoltre, la sicurezza di olio di krill nei bambini non è stato studiato, e le donne in gravidanza dovrebbero parlare con i loro medici prima di assumere olio di krill. Inoltre, le persone che stanno avendo un intervento chirurgico dovrebbero evitare di olio di krill per due settimane prima e dopo le loro operazioni.

Anche se l’olio di krill ha note interazioni con farmaci da prescrizione, si dovrebbe anche parlare con il medico su eventuali farmaci che stai prendendo prima di aggiungere olio di krill al vostro regime.

Se si prende olio di krill e poi verificano sintomi improvvisi che coinvolgono problemi di respirazione o gonfiore delle labbra e del viso, cercare assistenza medica di emergenza, come si può essere avere una reazione allergica pericolosa per la vita.

pensiero finale

L’industria degli integratori è in gran parte non regolamentata, quindi è difficile determinare la qualità di un prodotto come l’olio di krill. In generale, si dovrebbe guardare per gli integratori che sono stati certificati dalla United States Pharmacopeia (USP) e NSF International. Si tratta di gruppi di valutazione della qualità indipendenti che testano i prodotti per assicurarsi che essi contengono ciò che dicono le loro etichette che contengono. Ancora più importante, si rivolga al medico prima di aggiungere eventuali supplementi, dal momento che essi possono avere rischi che non ti aspetti.

Gravatar Image
Zahra Thunzira is a Jakarta-based nutritionist and gym instructor. She’s also an adventure travel, fitness, and health writer for several blogs and websites. She earned her Master degree in Public Health from University of Indonesia.